News and Blog

La Trasparenza della Titolarità Effettiva e dei Trust nelle mire del FATF: Una Guida rinnovata verso l’Integrità Finanziaria Globale.

FATF
GAFI - UENews

La Trasparenza della Titolarità Effettiva e dei Trust nelle mire del FATF: Una Guida rinnovata verso l’Integrità Finanziaria Globale.

A cura di Sergio Silvestri

L’11 marzo 2024 segna un momento decisivo nella lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, con il Financial Action Task Force (FATF) che pubblica la guida aggiornata: “Beneficial Ownership and Transparency of Legal Arrangements”. Questo documento si presenta come il risultato delle revisioni di febbraio 2023 e come continuazione dell’evoluzione normativa che si concentra sulla Raccomandazione 25, che a sua volta integra e espande la precedente Raccomandazione 24.

La guida mira a chiarire l’importanza della titolarità effettiva e della trasparenza dei trust e di altre strutture giuridiche analoghe, delineando standard e raccomandazioni per ostacolare l’uso improprio di tali veicoli legali a fini illeciti. Questa pubblicazione è il frutto di consultazioni pubbliche e dell’impegno collettivo con il settore privato e altre parti interessate, con l’obiettivo di elevare la trasparenza della proprietà effettiva a uno standard globale.

Approfondiamo i punti chiave:

  1. Introduzione alla Necessità di Trasparenza: La premessa è chiara: è imperativo identificare con precisione i titolari effettivi per precludere qualsiasi possibilità di abuso. L’introduzione pone l’accento sulla gravità dei rischi legati al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo, sottolineando l’urgenza di azioni concrete.
  2. Ambito di Applicazione della R.25 – Trust e Istituti Similari: In questa sezione, la guida differenzia con cura i trust da altre strutture legali, disegnando una mappa dettagliata delle caratteristiche uniche dei trust e delle parti coinvolte, dal disponente al beneficiario. Viene posta una particolare enfasi sulla necessità di un sistema di registrazione trasparente e dettagliato, approccio, questo, che permette un’intelaiatura robusta per la trasparenza.
  3. Valutazione dei Rischi Associati: La guida esamina i rischi intrinseci ai trust e alle simili strutture giuridiche, mettendo in luce come la loro stessa natura privata possa nascondere insidie. Il FATF propone una serie di meccanismi di prevenzione e gestione del rischio, che spaziano dal monitoraggio all’adeguata regolamentazione.
  4. Mantenimento di Informazioni adeguate, accurate e aggiornate: La guida sottolinea la cruciale importanza di informazioni costantemente aggiornate, enfatizzando l’obbligo di mantenere un registro preciso e dettagliato, un faro di sicurezza nelle acque spesso oscure delle transazioni finanziarie. Queste devono riflettere fedelmente la realtà dei trust e dei relativi beneficiari effettivi, permettendo alle autorità di agire con informazioni corrette.
  5. Acquisizione di Informazioni sulla Titolarità Effettiva: Vengono illustrati diversi approcci e metodi per l’acquisizione e la verifica di informazioni sulla titolarità effettiva, dalla creazione di registri centralizzati alla cooperazione inter-agenzia, allo scopo di creare un network sinergico contro il riciclaggio di denaro.
  6. Rilevanza e Applicazione delle Sanzioni: Le sanzioni emergono come pilastri di dissuasione e compliance. La guida sottolinea che le sanzioni giocano un ruolo fondamentale nel garantire il rispetto delle norme. Queste devono essere calibrate in modo da essere dissuasive, ma al contempo proporzionate ed efficaci.
  7. Applicabilità dei Regimi Normativi Pertinenti: L’attuale quadro normativo viene esaminato per individuare come le pratiche giurisprudenziali e normative possano essere affinate per rinforzare gli sforzi di trasparenza e come le pratiche giurisprudenziali possano aiutare a prevenire gli abusi.
  8. La Crucialità della Cooperazione Internazionale: Il FATF conclude sottolineando che nessun Paese può agire individualmente, e solo attraverso una collaborazione internazionale serrata si possono affrontare le sfide della trasparenza della titolarità effettiva, con un chiaro appello alla solidarietà globale per un fine comune di integrità e sicurezza.

Ogni punto della guida del FATF si configura come una tessera in un mosaico più ampio, mirato a creare un ambiente finanziario in cui la trasparenza non è soltanto aspirazionale ma diviene uno standard operativo quotidiano. La guida enfatizza inoltre che i trust espressi e strutture similari, sebbene fondati per scopi legittimi, non siano esenti dal rischio di essere sfruttati per fini illeciti. Ecco perché è fondamentale l’efficacia nell’identificazione dei titolari effettivi.

La guida del FATF è stata pubblicata con un doppio obiettivo: da un lato, quello di essere una risorsa informativa per i Paesi e per le istituzioni finanziarie, dall’altro, quello di fungere da deterrente per coloro che cercano di abusare dei trust e di altri istituti giuridici per fini illeciti. Si ricorda che i trust espressi e simili sono veicoli generalmente istituiti per fini leciti e legittimi; tuttavia, è imperativo che esista la capacità di identificare chiaramente i titolari effettivi per prevenire il loro network.

Questa guida non solo delinea i requisiti, ma illumina il percorso verso la loro implementazione, nel contesto di un impegno mondiale per l’integrità finanziaria.

Scarica la guida

FONTE: fatf-gafi.org

Newsletter

Antiriciclaggio
& Compliance
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Image
  • SKU
  • Rating
  • Price
  • Stock
  • Availability
  • Add to cart
  • Description
  • Content
  • Weight
  • Dimensions
  • Additional information
  • Attributes
  • Custom attributes
  • Custom fields
Click outside to hide the comparison bar
Compare